Informazioni personali

La mia foto
"L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

mercoledì 30 agosto 2017

Segnalazione: Necrotica: Weave of a dream, thin satin of a nightmare di Jessica Tommasi

Segnalazione:
Necrotica:
Weave of a dream, thin satin of a nightmare
di
Jessica Tommasi

Buongiorno lettori,
oggi vi segnalo un romanzo pubblicato in lingua inglese da Jessica Tommasi: Necrotica: Weave of a dream, thin satin of a nightmare.
Per chi non amasse leggere i libri in lingua, è disponibile anche una versione italiana uscita un anno prima (Necrotica: Trama Di Un Sogno E Sottile Raso D'incubo).


BIOGRAFIA:

Jessica Tommasi was born in Perugia, Italy. She is a young writer who produces various forms of literary art and creative writing, such as novels, short stories, poetry, a selection of drama scripts designed for school plays, youth theatre and anywhere else children and teenagers get to grips with plays. ‘Necrotica’ is the first of her poetry anthology to be translated in English.

A Jessica, classe 1995, appartiene da tempo la voglia di scrivere e disegnare, ovvero da quando frequentava le elementari; poi, alle superiori, divenne più consapevole. Ha pubblicato la sua prima opera nel 2014, a cavallo fra i diciotto e i diciannove anni, grazie alla Kimerik Edizioni. Partecipa ai concorsi più disparati, sia di genere narrativo sia di poesia, per i quali ha ricevuto diverse menzioni pubbliche.
Frequenta vari corsi inerenti all’editoria e non, perché studiare le è sempre piaciuto tanto. In particolare, spicca quello proposto dalla Panesi sulla correzione di bozze, un’esperienza che le ha consentito di affinare le sue potenzialità.
Dal dicembre 2015 avvia la collaborazione con la testata giornalistica online e cartacea Sociart Network, come articolista della sezione londinese grazie all'invito e al supporto della sua cara amica Annarita Tranfici. Gli articoli sono liberamente consultabili alla pagina corrispondente o sul sito del magazine in questione.
Sempre nello stesso periodo entra a far parte della redazione di un'altra rivista online, NoèLife, improntata sul mondo animale. Anche in questo caso, i suoi articoli sono liberamente consultabili alla pagina corrispondente o sul sito del magazine in questione.
Nel maggio 2016 avvia la sua prima collaborazione editoriale con Panesi Edizioni, una piccola casa editrice ligure assai attenta alle esigenze degli autori e dei lettori. Il contributo che offre è a livello di lettura e valutazione dei testi inediti che giungono in redazione, con la stesura delle schede di lettura.
A giugno 2016 prende parte a una nuova, emozionante avventura. Partecipa, in qualità di giurata, al concorso letterario “300 parole per un incubo”, indetto dal portale Scheletri.com.
Da fine gennaio 2017 affianca la sua passione per la lettura e la scrittura all’attività di editor e correttrice di bozze, opportunità offertale dall’Officina Editoriale Kairòs, lavorando spalla a spalla con Tatiana Sabina Meloni.
Ama il genere gotico in tutte sue forme e declinazioni. Infatti posa in qualità di fotomodella alternative/goth (o almeno tenta) dal 2014, un modo attraverso cui ha potuto, a maggior ragione, esprimere se stessa.
Necrotica. Trama di un sogno e sottile raso d’incubo” rappresenta la sua prima silloge poetica, costituita da cinquantacinque componimenti, resa disponibile tramite la nuova realtà del self-publishing.
La svolta, però, arriva ad aprile 2017: esce “Necrotica. Trama di un sogno e sottile raso d’incubo” in lingua inglese, tradotta da professionisti del settore (Annarita Tranfici e Laura J. Davey) e dieci copie del libro vengono distribuite in varie free libraries a Londra.


Genere: Silloge poetica gotico
Editore: self publishing
Traduzione inglese: Annarita Tranfici
Revisione inglese: Laura J. Davey
Progetto grafico: Tatiana Sabina Meloni
Prefazione: Tatiana Sabina Meloni
Data di pubblicazione: 13 aprile 2017
Numero pagine: 96
Prezzo ebook: 0,99€
Prezzo cartaceo: 6,24€
Link per l'acquisto versione inglese: 

Link per l'acquisto versione italiana:



Sinossi:
Immortality has always fascinated mankind. Priests, alchemists and researchers base their studies on prolonging human life as much as possible, in order to fight their fear of death. Then, there are vampires. The lapis lazuli does not protect against sunlight, which is strictly prohibited. Feelings fade slowly, leaving only great anger inside you, a fury you are not able to fill, even with blood. You must abide by ancient covenants that go against your being and shy away from the people you love and the strong relationships you have built. You must lie about your identity and age, and pretend to be more foolish and ignorant than you really are. You must guard the secret of centuries past. You must fight against human superstition. It’s damnation, not the achievement of Perfection. Children must be carefully chosen. Those with the ability to adapt and embrace wisdom. Those who are ready to give up everything, fearlessly, but with reverence. Those who never ask questions, but submit their will to the oldest members of the group. Those who are faithful and never show remorse. So, think about it. Think about it before you step onto unstable ground that is full of pain, anger, dissatisfaction and revenge. This is the greatest condemnation that God could give you.’ ‘Necrotica’ is a poetry anthology composed of fifty-five poems that deal mainly with vampires and are not arranged in any chronological order. The work is deliberately anomalous, since its structure recalls a collection of short stories or a short novel (with a preface, an introduction, a prologue and so on). At the end of the book, there are some fun facts and a bonus story.

L’Immortalità ha da sempre affascinato l’uomo. Sacerdoti, alchimisti, ricercatori basano i loro studi per prolungare la vita umana quanto più possibile, per combattere la paura della morte. Poi ci sono i Vampiri. Il lapislazzulo non protegge dalla luce del sole, che è rigorosamente vietata. I sentimenti scemano pian piano, lasciando solamente una gran collera dentro di te, una furia incapace di essere colmata anche col sangue. Doversi attenere a Patti Antichi andando contro il tuo essere, dover rifuggire le persone che si amano, con cui si è stretto un profondo legame. Dover mentire sulla propria identità, sulla propria età, mostrarsi più stolti e ignoranti di quanto non si è davvero. Dover custodire il segreto dei Secoli passati. Dover combattere contro superstizioni umane. È la dannazione, non il raggiungimento della Perfezione. I Figli vanno scelti con cura. Coloro che hanno un animo predisposto all’adattamento e alla sapienza. Coloro che sono pronti a rinunciare a tutto, senza paura, seppur con riverenza. Coloro che non pongono mai interrogativi, ma sottomettono il loro volere ai più Anziani. Coloro che sono fedeli e che mai mostrano pentimento. Quindi pensateci. Pensateci prima di compiere un passo su un terreno instabile e pregno di dolore, di rabbia, d’insoddisfazione, di vendetta. Questa è la Condanna più grande che Dio potesse dare." Silloge poetica costituita da cinquantacinque componimenti inerenti alla figura del Vampiro. (95 pagine totali). Essa è volutamente atipica, in quanto strutturata in maniera più simile a una raccolta di racconti o a un romanzo breve. (Prefazione, preambolo, prologo...). Contiene, dopo le svariate poesie, alcune curiosità e un racconto bonus a fine libro.



Interessante, un libro di genere gotico non l'ho mai letto... e voi cosa ne pensate?



Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento