Informazioni personali

La mia foto
"L'Isola dei Demoni" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Self publishing con Amazon "L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

venerdì 4 agosto 2017

Segnalazione: Un accordo maggiore in sottofondo di Ugo Cirilli

Segnalazione:
Un accordo maggiore in sottofondo
di
Ugo Cirilli

Buongiorno lettori,
nuova segnalazione per il romanzo: Un accordo maggiore in sottofondo di Ugo Cirilli.




Biografia:
Toscano, nato nel 1985, Ugo Cirilli è laureato in Psicologia Cognitiva Applicata presso l'Università di Bologna. Attivo nei settori del web marketing e della comunicazione web, nel tempo libero coltiva le sue passioni principali: la scrittura di romanzi, la musica (come ascoltatore e chitarrista), la lettura.




Genere: 
romanzo di formazione, narrativa contemporanea
Editore: self publishing Amazon
Data di pubblicazione: 15 febbraio 2017
Numero pagine: 225 
Prezzo ebook: 2,99€ (gratis con Kindle Unlimited )
Link per l'acquisto: 






Sinossi:
Chi è Stefano B.?
L’io narrante del romanzo si presenta, inizialmente, in maniera piuttosto misteriosa.
Scopriremo presto che si tratta di un giovane musicista e quello che stiamo leggendo è una sorta diario in cui, partendo dai ricordi dell’infanzia, arriverà a rievocare la sua breve e rocambolesca carriera.
Cos’è successo a quel ragazzo che si è fatto notare grazie a un video su YouTube?
Seguiremo l’ascesa di Stefano tra mondanità ridicole, singolari apparizioni televisive e interrogativi che lo accompagnano sempre: cos’è la felicità?
Cosa significa, in fin dei conti, realizzarsi davvero nella vita?
Non è facile classificare “Un accordo maggiore in sottofondo”, un romanzo di formazione degli anni duemila che, in due punti, si trasforma in un curioso esperimento tra parole e note.
Stefano inviterà infatti il lettore a scoprire due sue tracce di musica elettronica, nascoste nei meandri del web.



Voi l'avete già letto?

A me incuriosisce tanto...


Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento