Informazioni personali

La mia foto
"L'Imperatrice della Tredicesima Terra" di Ilaria Vecchietti Genere fantasy Aletti Editore Anche in formato e-book

lunedì 15 maggio 2017

THE DRAGONFLY FIORI ROSSI di ALEXANDRA CASTLES

THE DRAGONFLY
FIORI ROSSI
di
ALEXANDRA CASTLES

Genere: romanzo fantascienza / distopia

Edizione: self publishing (2016)

Buongiorno lettori, 
la recensione di oggi riguarda il primo romanzo di una saga… una saga che – basandomi solamente sul primo volume – ha tutti i requisiti per diventare eccezionale!
Passiamo al riassunto della trama: siamo a Los Angeles nel 2029 e il mondo è praticamente sull’orlo della distruzione! Da anni non piove più e l’acqua e il cibo sono diventati i beni più importanti. A causa della siccità (almeno così si pensa) si è diffuso un potente virus mortale che ha decimato il genere umano, il suo nome Fiore Rosso per via delle escrescenze rosse con i bordi frastagliati che si formano sul corpo di chi viene contagiato e i sintomi sono simili a quelli della febbre emorragica.
La protagonista Alaska, una ragazza di diciassette anni, ha perso ormai tutta la sua famiglia – genitori e sorellina –, così decide di partire alla volta di New York per ritrovare il fratello maggiore partito anni prima per assicurarsi della salute dei nonni (in più si dice che a nord esistano ancora posti vivibili). Dalla sua partenza non ha più avuto nessuna notizia, per quanto può saperne Alaska, potrebbe essere anche morto… ciò nonostante parte!
Prima di tutto si ferma all’officina di Rey Sanchez, poiché il padre le aveva detto che avevano un accordo, più precisamente uno scambio: cibo per la benzina. Alaska però non trova Rey, ma sua figlia Ines… e dopo un primo scontro iniziale partono assieme.
Durante il tragitto salvano la vita a due ragazzi, Alex e Sam… e Alaska perde completamente la testa per uno dei due… chi? Eh, dovrete leggerlo per scoprirlo!
Assieme arrivano a Las Vegas e per scappare a un gruppo di uomini che vogliono le ragazze, si nascondono in una villa lussuosa e disabitata… ma i pericoli non sono ancora finiti!
Falsi amici, laboratori segreti, esperimenti crudeli, verità taciute e il passato che tormenta ognuno di loro sono ciò che devono affrontare Alaska e i suoi amici… e ce la faranno a salvarsi?
Chi lo sa?
Amo le distopie e questa non mi ha certo fatto cambiare idea, anzi non vedo l’ora di leggere il seguito!
Un romanzo molto intrigante che trattiene il lettore dalla prima all’ultima parola, dove viene narrato un mondo devastato e giunto sul baratro dell’estinzione, ma c’è anche spazio per i sentimenti di amicizia e amore che danno quel tocco dolce e romantico a una storia misteriosa e a tratti crudele, dove vige la legge del più forte con uccidi o vieni ucciso.
Una storia che potrebbe essere anche realistica in un futuro non troppo lontano e anche per questo si legge velocemente e senza fiato. Niente di quel che accade è mai scontato o prevedibile (l’unica cosa che ho trovato un po’ forzata è l’innamoramento, così di colpo, di Alaska, in quanto non uscendo mai di casa non ha mai avuto un confronto con un ragazzo neppure della sua età).
Lo stile dell’autrice è molto fluido e riesce a trasmettere perfettamente le emozioni e le sensazioni dei personaggi, mantenendo il tutto molto realistico come se da un momento all’altro potrebbe davvero accadere questo scenario spaventoso!
I personaggi sono tutti molto interessanti e ben descritti, sia fisicamente che psicologicamente. Sono realistici in quanto non sono sempre perfetti, sbagliano e hanno le loro paure e le loro ossessioni.
Alcuni dubbi sulla trama sono lasciati in sospeso, ad esempio la vera origine del virus, la siccità e anche come è diventato il resto del mondo (nel senso: tutto si è inaridito? E i poli si sono sciolti quindi? E se fosse così avrebbe dovuto alzare il livello delle acque e quindi molte terre si sono inabissate?)… senza contare il ruolo fondamentale di Alaska…
Conto che il tutto sia approfondito nel prossimi romanzi, dato che questo è solamente il primo ed eccezionale volume.
E vogliamo parlare del finale?
Wow!
Con un finale così tutto può succedere!

Buona lettura!


VOTAZIONE


TRAMA           
PERSONAGGI
COPERTINA          
TITOLO           
SINOSSI         

2 commenti:

  1. adoro i distopici e questo romanzo è molto interessante, lo segno subito nella mia WL!

    RispondiElimina
  2. A primo impatto mi ricorda molto "Hunger Games" e, perciò, mi ispira un sacco!

    RispondiElimina